Assolatte: Paolo Zanetti è il neopresidente

Il bergamasco Paolo Zanetti, 48 anni, prende le redini di Assolatte per il triennio 2020/2022 e subentra a Giuseppe Ambrosi.

“La presidenza di Assolatte è un incarico importante e prestigioso, che affronto con grande senso di responsabilità e, anche, con una buona dose di emozione – ha affermato il neopresidente. – Sono pienamente cosciente dell’importanza e della delicatezza del ruolo che mi è stato assegnato e ce la metterò tutta per ripagare la vostra fiducia. Le sfide che abbiamo davanti come imprenditori e come associazione non saranno certo facili. Viviamo cambiamenti epocali, che la pandemia ha probabilmente accelerato. Il futuro è incerto e difficilmente prevedibile. Dobbiamo lavorare con impegno e dedizione per affermare i nostri valori e il nostro orgoglio di industriali e per contribuire al successo delle nostre aziende, in un paese poco sensibile alle esigenze di chi fa impresa”.

Tra i primi a congratularsi con il neopresidente vi è Giorgio Mercuri, presidente di Alleanza Cooperative Agroalimentari: “Voglio formulare a nome mio e di tutta la cooperazione lattiero-casearia che rappresento gli auguri di buon lavoro a Paolo Zanetti, che è stato nominato oggi alla guida di Assolatte. Un saluto e un ringraziamento vanno anche a Giuseppe Ambrosi, da cui Zanetti raccoglie il testimone e con il quale abbiamo condiviso in questi anni molte azioni a tutela delle imprese che operano nel comparto. Al neopresidente, a cui vanno le nostre congratulazioni per l’importante nomina, rinnoviamo la volontà di continuare ad operare con la massima collaborazione per affrontare tutte le sfide che attendono il settore lattiero-caseario, sia a livello nazionale che internazionale”.

Assolatte: Paolo Zanetti è il neopresidente - Ultima modifica: 2020-10-15T17:51:31+00:00 da Redazione Dairy

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome