Studio sull’impronta ambientale degli allevamenti da latte

La California è lo stato americano con più allevamenti da latte e il settore lattiero è al terzo posto in termini di produzione industriale dell’area.

Uno studio della Università californiana di Davis ha dimostrato che l’attuale produzione di latte bovino californiano è di gran lunga più sostenibile di quanto non fosse nel 1964.

Lo studio è incentrato su un Lifecycle environmental assessment che considera la vita di una bovina da latte, dalla nascita al termine della sua vita produttiva.

Tra gli input dello studio c’erano anche la produzione dei mangimi, l’uso degli impianti per la produzione e la conservazione del latte alla stalla, il trasporto allo stabilimento di utilizzo.

Durante la digestione le bovine emettono metano. Il confronto tra quanto accade oggi e quanto si verificava a metà degli anni ’60 del secolo scorso ha dimostrato una forte riduzione della produzione del metano enterico come conseguenza di miglioramento delle caratteristiche genetiche degli animali, dei metodi di allevamento, della qualità maggiore di mangimi e foraggi ottenuta anche aggiungendo specifici additivi per esempio l’alga Asparagopsis armata che, secondo alcuni studi, riduce le emissioni di metano del 60%.

Le bovine producono più latte. Negli anni ’60 ogni animale produceva in media 4,850 litri di latte/anno ora ne produce più di 10mila.

Un altro tema importante è l’impiego di acqua. In cinquanta anni è diminuito dell’88% grazie al miglioramento delle tecniche di irrigazione delle colture foraggere e delle preparazioni dei foraggi per il consumo.

L’uso di acqua nelle sale di mungitura si è ridotto del 55% e lo stesso dicasi della quantità di terreno necessario per produrre un litro di latte. In questo ultimo caso il miglioramento genetico delle piante e le nuove tecniche di produzione agricola hanno aumentato le rese di cereali, fieni e insilati, a parità di superficie loro dedicata.

Lo studio indica che tutto ciò ha portato a un calo dei terreni dedicati alla mangimistica, pari all’intera estensione del Connecticut.

Studio sull’impronta ambientale degli allevamenti da latte - Ultima modifica: 2020-05-04T07:06:18+00:00 da Redazione Dairy

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome