La Maremma al centro della campagna del Caseificio Sociale Manciano

Il cuore del Caseificio Sociale Manciano batte in Maremma. Parte dal profondo legame con il territorio di origine la campagna lanciata dalla cooperativa maremmana per guardare al futuro valorizzando una produzione di formaggi capace di rispondere alle esigenze in continua evoluzione dei consumatori e che punta sempre di più sul Pecorino Toscano DOP. “In una fase difficile e straordinaria come quella che stiamo vivendo – spiega il presidente del Caseificio Sociale Manciano, Carlo Santarelli – abbiamo voluto lanciare una campagna che enfatizzasse il nostro legame con la Maremma e, più in generale, con la Toscana. Vogliamo essere sempre più vicini al territorio di origine del latte che lavoriamo ogni giorno, perché questo legame è, da quasi 60 anni, uno degli elementi fondanti della nostra azienda. A dare valore aggiunto al Caseificio Sociale Manciano è anche la sua natura di cooperativa sociale. Come tale, il caseificio appartiene a tutti gli allevatori soci che ogni giorno conferiscono il loro latte per essere trasformato in formaggio ed è come se fossero loro a produrre direttamente, nel rispetto delle tradizioni e di un’arte casearia tramandata di generazione in generazione. Con questo impegno e con questi valori, la nostra produzione è cresciuta negli anni e si è diversificata puntando a soddisfare le esigenze di tutti i consumatori, con una particolare attenzione per il Pecorino Toscano DOP”.

Benessere animale e sostenibilità ambientale

“Un altro obiettivo che ci siamo posti – aggiunge Santarelli – è quello di migliorare continuamente la qualità del latte ovino e, di conseguenza il prodotto finito, puntando sul benessere animale e sulla sostenibilità ambientale. Vanno in questa direzione i numerosi progetti portati avanti insieme alle Università di Pisa e Firenze e alla Scuola Superiore di Studi Sant’Anna di Pisa dedicati alle modalità di allevamento e alla tipologia di alimentazione delle pecore per migliorare il loro benessere rispettando l’ambiente e riscoprendo essenze autoctone. Un impegno che continua ancora oggi per valorizzare e promuovere sempre di più il legame con il nostro territorio e le sue eccellenze”.

La cooperativa

Nato nel 1961 su iniziativa di 21 allevatori della zona, oggi il Caseificio Sociale Manciano conta 220 allevatori soci che ogni giorno mungono oltre 60 mila pecore per un totale annuo di circa 8 milioni di litri di latte ovino in arrivo da Manciano e da 10 comuni limitrofi. Grazie a questo lavoro collettivo, il Caseificio Sociale Manciano produce ogni anno circa 370 mila forme di Pecorino Toscano DOP, pari al 70 per cento della produzione complessiva del caseificio. Inoltre, è stato tra i fondatori del Consorzio tutela Pecorino Toscano DOP, nel 1985, e ha ottenuto il riconoscimento per la produzione di Pecorino Toscano DOP nel 1996. Oggi circa un terzo del Pecorino Toscano DOP presente sul mercato è prodotto dal Caseificio Sociale Manciano in varie tipologie.

La Maremma al centro della campagna del Caseificio Sociale Manciano - Ultima modifica: 2020-06-30T07:38:29+00:00 da Redazione Dairy

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome