Il Montasio alla ricerca di nuovi spazi di mercato

Secondo il bilancio consuntivo 2018 del Consorzio di Tutela Formaggio Montasio Dop, lo scorso anno le forme di Montasio “prodotto della montagna” sono state 62.776, pari al 7,11% dell’intera produzione, attestatasi a 882.589 forme (+11,07%), pari a 64.489 quintali di latte (+11,42%), rispetto al 2017.

Nel corso del 2018 sono stati raccolti dai caseifici associati 3.625.706 quintali di latte con un incremento del 5,76% rispetto l’anno precedente.

Da segnalare anche il rialzo medio del prezzo che per alcune stagionature è stato del 4,6%. Di pari passo, si è registrata una contrazione nelle scorte delle tipologie Stravecchio e Stagionato, dato che denota un maggior apprezzamento nel mercato del prodotto invecchiato.

«Un 2018 da segnare come un anno di cambiamento – afferma Maurizio Masotti, presidente del consorzio – impegnati in una importante campagna promozionale e scientifica con risorse che vanno ad attingere al fondo PSR e alla legge 25/16. Investimenti che rappresentano una delle leve fondamentali per sostenere l’incremento della produzione e creare nuovi spazi di mercato».

«Stiamo puntando a un nuovo posizionamento valoriale – aggiunge la direttrice e responsabile marketing Marina Cavedon – cercando di ampliare la conoscenza del formaggio Montasio anche oltre la zona di produzione attraverso il canale della Grande Distribuzione, una mirata attività social, web e stampa ma anche attraverso esperienze sensoriali dirette tra degustazioni, aperitivi, fiere e showcooking. Siamo partiti da un rinnovamento d’immagine per alzare il livello del valore percepito con una nuova identità più pulita, attraente, elegante e raffinata, mettendo in evidenza che il Montasio è naturalmente privo di lattosio».

E nel 2019 le attività di promozione intraprese dal Consorzio proseguiranno con una maggiore incidenza e visibilità verso i canali della GDO, mirate soprattutto dell’hinterland milanese. Si faranno attività volte a catturare l’attenzione del consumatore durante la fase di acquisto, proponendo assaggi, degustazioni e raccontando la storia del Montasio.

Ma l’attenzione sarà rivolta anche verso una maggior caratterizzazione del prodotto attraverso un’indagine sensoriale basata su un panel di assaggiatori esperti e di una metodologia scientifica che ne definisca i caratteri distintivi e identitari per far sì che si differenzi dagli altri prodotti similari.

(Il latte)

Il Montasio alla ricerca di nuovi spazi di mercato - Ultima modifica: 2019-04-30T15:54:53+00:00 da Redazione Dairy

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome