Sempre più latte UHT nel carrello della spesa

 

Non dà segni di stanchezza il favore degli italiani per il latte UHT: nell’ultimo mese rilevato da Nielsen (27 luglio-23 agosto), le vendite di latte UHT in Gdo sono aumentate del 4,5% a valore secondo Assolatte. Un trend migliore rispetto ad altri prodotti simbolo della dieta mediterranea, come la pasta (+4,2% nello stesso periodo). Grazie a questa performance il latte UHT si conferma uno dei pochi prodotti alimentari (insieme alla farina, al pesce surgelato e al caffè) a non essere stato tagliato da lista della spesa durante la fase 2. Inoltre, per Assolatte, dopo l’”effetto bunker” che ha caratterizzato il lockdown, quando le vendite di latte UHT sono schizzate fino ad aumentare fino al +22% rispetto allo stesso periodo del 2019, anche da maggio in poi l’andamento positivo di questo prodotto è proseguito in modo regolare. Il latte possiede tutte e tre le caratteristiche, secondo Nielsen, più ricercate dai consumatori in tema di alimenti: genuinità, qualità e gratificazione. Per questo, sottolinea Assolatte, il latte ha le potenzialità per avere un ruolo da protagonista anche nelle nuove abitudini alimentari del post Covid19.

Sempre più latte UHT nel carrello della spesa - Ultima modifica: 2020-09-16T06:11:08+00:00 da Redazione Dairy

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome